blatte Cleaning

SETTORE ALIMENTARE DISINFESTAZIONE

mercoledì, aprile 11, 2018Magica Servizi Ambientali

LA DISINFESTAZIONE NEL SETTORE ALIMENTARE



Una delle sorgenti di contaminazione degli alimenti è rappresentata dagli animali quali, tra i più comuni, roditori e insetti.

I topi rappresentano una delle specie infestanti più pericolose e nocive per le attività umane negli ambienti collettivi, producendo danni diretti alle derrate distruggendole. Sono portatori di germi patogeni quali ad esempio la salmonella
Inquinano gli alimenti attraverso le feci e le urine e anche il pelo può essere spesso denso di microbi nocivi. 



Per attuare una lotta efficace è necessario individuare almeno quattro fasi operative

- l'accertamento dell'infestazione
- il riconoscimento della specie murinae
- l'applicazione calibrata del sistema di lotta
- la verifica dei risultati ottenuti

Come accorgersi della presenza di topi?

Utili segni per accertare l'infestazione sono la presenza di escrementi, rosicchiature, buchi, tracce o impronte il caratteristico odore di urina e presenza di danneggiamenti presenti su pareti, tubature, cavi elettrici, scatole e pacchi di sostanze alimentari e non; le tracce scure presenti sui muri denotano i percorsi abituali dei ratti, così come le impronte delle zampe sui pavimenti nelle aree impolverate dalla farina, dallo zucchero o da altre sostanze fuoriuscite da contenitori danneggiati.

Topi - Quale tipologia di intervento scegliere? 

Una volta identificata la specie si decide per il tipo di intervento più mirato. 
 I mezzi più efficaci di lotta includono i veleni ad azione rapida, che sono impiegati solo per provvedimenti di emergenza, da non effettuare più di due volte all'anno; i veleni ad azione lenta, che si utilizzano sostanze che provocano effetti mortali non immediati ma dopo un certo tempo dall'ingestione dell'esca. 
Il vantaggio offerto da questi composti consiste nel fatto che il sistema non allarma le colonie in quanto la morte dei singoli componenti non avviene istintivamente messa in relazione con il consumo dell'esca.

E le trappole...? 

Le trappole si rivelano efficaci quando l'infestazione non è molto grave
Rispetto all'uso di esche rodenticide queste trappole presentano alcuni vantaggi: hanno un'azione immediata, non presentano rischio di contaminazione chimica ambientale, possono essere applicati da qualunque operatore e consentono il facile ritrovamento della preda.

Insetti - Come agiscono nelle nostre cucine?

Anche gli insetti possono costituire un problema per il settore alimentare. 
In particolare le mosche, trasportano quantità notevoli di batteri, anche causa di malattie. 
Le mosche depongono sia particelle fecali che uova, dalle quali si sviluppano larve infestanti che causano alterazione delle derrate o addirittura la loro distruzione. 
Gli insetti quali lo scarafaggio o le formiche sono fonte di contaminazione attraverso la saliva e gli escrementi. 
Tali scarafaggi, più diffusamente le blatte, odiano la luce, preferiscono vivere in luoghi caldi, amano l'umidità, mangiano di tutto e si possono diffondere praticamente ovunque. 
La femmina della blatta depone le sue uova preferibilmente tra i rifiuti di sostanze organiche, pertanto una cucina sporca e una gestione disattenta dell'igiene creano automaticamente le condizioni ideali per lo sviluppo di questo insetto.

Quali accorgimenti avere?

Per evitare l'infestazione è opportuno bloccare ogni via di accesso. 
Le pareti non devono presentare crepe o fori, non devono esserci interstizi tra i muri e l'ingresso di tubazioni eventualmente passanti per i locali sotterranei. 
I ratti bevono molta acqua, perciò è importante eliminare perdite da rubinetti e tubazioni difettose.
Gli alimenti come i cereali e le verdure ricche di amido, che i ratti prediligono, dovrebbero essere imballati in contenitori metallici; cartoni, sacchi, e merci inscatolate andrebbero disposti in modo ordinato su piattaforme ad almeno 30 cm di altezza dal pavimento e distaccati dal muro almeno mezzo metro.
I rifiuti devono essere tenuti depositati in contenitori metallici chiusi con coperchi.

Come eliminarli dai nostri locali? 

Per eliminare insetti si può ricorrere all'uso di insetticidi, in polvere o spray.
Disinfestazione e derattizzazione sono quegli interventi finalizzati ad eliminare insetti, quali scarafaggi, mosche, formiche, vespe, nonché topi od altri animali, in quanto rappresentano tutti una fonte di insudiciamento e deterioramento del cibo. 

Prevenire è meglio che curare!


É buona cosa fare prevenzione delle infestazione, sia agendo sulle strutture (creando per esempio barriere architettoniche che impediscano l'ingresso degli infestanti nel laboratorio o nel magazzino) sia perfezionando i metodi di pulizia ambientale.

E' necessario predisporre un adeguato monitoraggio ambientale, ossia una verifica costante dei presidi antinfestazione attuati e l'eventuale presenza di esseri indesiderati, onde poter intervenire eventualmente anche con un trattamento di tipo chimico mirato, circoscritto e tempestivo, ricordando comunque che le sostanze chimiche usate come disinfestanti sono veleni anche per l'ambiente.





Vuoi restare sempre informato? Iscriviti alla nostra newsletter e riceverai le nostre comunicazioni, suggerimenti utili, promozioni e molto altro. Clicca qui per iscriverti

Altri articoli correlati

0 commenti

I nostri servizi

Magica, marchio registrato alla camera di commercio di Torino, rappresenta un team composto da persone cariche di passione ed entusiasmo: la ragione primaria per cui i nostri clienti ci raccomandano ad altri.
Immaginiamo il nostro lavoro come qualcosa che consente di rigenerare ambienti, cose ed emozioni. Pulire per rigenerare, per ridare vita!
Ricerchiamo quotidianamente la giusta predisposizione a rapporti sinergici e collaborativi, tanto negli operatori, quanto nei fornitori e nei collaboratori, e ciò si estende a tutta la rete del nostro franchising.

Modulo di contatto